logo

0827 1949208

0827 1949202 FAX

_____________________

avis01200l@istruzione.it

avis01200l@pec.istruzione.it

Via Ronca

83027 Lioni (AV)

Codice Fiscale

82002610648

_____________________

Codice Unico Fatture

Elettroniche: UFK0RF

logo

123 456 789

info@example.com

Goldsmith Hall

New York, NY 90210

07:30 - 19:00

Monday to Friday

Le radici dello studio sono amare, ma dolci ne sono i frutti.
(Catone)

Sesta borsa di studio “Dell’Api”

È stata una cerimonia all'insegna della gioia e dell’emozione per alunni, genitori e docenti quella del 15 ottobre scorso, nell’Aula Magna della sede I.P.I.A. di  Via Torino  a Lioni, durante la quale l’IISS “Vanvitelliha conferito la sestaBorsa di Studioistituita dalla Prof.ssa Maria Dell’Apia favore dell’alunno della sede IPIA risultato più meritevole nell’anno scolastico 2014/2015.

Il premio è andato all'alunno Marco Amoroso De Respinis della Classe 5^ IPAI corso  elettronico della sede IPIA, di Sant'Angelo dei Lombardi, che al termine dello scorso anno scolastico ha riportato la migliore valutazione dell'Istituto.

L’iniziativa, condivisa quest'anno per la prima volta dal neoDirigente Scolastico, prof. Sergio Siciliano, dall’intero Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto, giunta alla sua sesta edizione, durerà complessivamente 10 anni.

Presenti alla cerimonia molti docenti, i compagni di classe di Marco, i familiari, la mammaAntonella Cocca e il fratelloEmanuele e molti rappresentanti istituzionali: il Dirigente Scolastico, Prof. Siciliano, Mons. Tarcisio Gambalonga, parroco di Lioni,il neoDirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo di Lioni,Prof.ssa Gabriella Pellegrini, il Sindaco di Sant'Angelo dei L.,Prof.ssa Rosanna Repole, anche ex Preside della scuola media frequentata dall'alunno premiato, la Prof.ssa Maria Dell'Api, una rappresentanza di alunni dell’Istituto Comprensivo di Lioni delle classi 4^ e 5^ primaria e 1^ e 2^ secondaria, accompagnati dalla docenteAntonietta De Luca,  alcuni alunni della sede IPSEOA per il servizio di accoglienza e ristorazione, accompagnati dal Prof. Antonio Prisco e dall’assistente tecnico, Maria Rosa Di Dio.

La Prof.ssa Rosa Iandolo, Funzione Strumentale dell'IISS Vanvitelli, coadiuvata dai colleghi Giusy Russomanno e Gerardo Di Conza, ha introdotto la cerimonia con i ringraziamenti all’istitutrice della borsa di studio e ai presenti, soprattutto ai due dirigenti che “hanno portato una ventata nuova sul territorio, creando i presupposti per quella sinergia tra le varie istituzioni del territorio tanto perseguita in questi anni”.

A dare il benvenuto ha poi pensato il neo Preside del Vanvitelli, Prof. Siciliano, che nel suo intervento ha salutato tutti da nuovo componente della famiglia del Vanvitelli ed ha invitato i ragazzi ospiti dell’istituto comprensivo a “studiare, impegnarsi anche nel rispetto delle regole nella comunità familiare e sociale perché voi siete il nostro futuro, la nostra speranza. Il valore simbolico di questa borsa di studio rappresenta un premio all’impegno, che nella vita prima o poi viene riconosciuto”.

E’ quindi intervenuto Mons. Tarcisio Gambalonga, parroco di Lioni, che ha ringraziato la Prof.ssa Dell’Api per questo gesto che testimonia il valore di quella che è stata per lei una vera e propria missione, in uno spirito di comunità e reciprocità che “ci spinge a donare qualcosa agli altri e ad accrescere la propria cultura anche per il bene della collettività”.

Le parole del Sindaco di Sant’Angelo dei L., Prof.ssa Repole, sono state di ringraziamento all’istituto e di elogio per il significato e il valore etico della borsa di studio – “Complimenti alla Prof.ssa Dell’Api, la nonna-prof. che si dedica d’estate al laboratorio creativo per i più piccoli e  contribuisce fattivamente ai rapporti intergenerazionali necessari ai giovani per la loro crescita”.

Anche la neoDirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo di Lioni, Prof.ssa Pellegrini, ha voluto ringraziare il Vanvitelli per l’invito e la comunità scolastica che da poco dirige per il caloroso benvenuto. Ha anche ribadito la volontà di interazione vera e non solo formale tra le diverse realtà educative e istituzionali del territorio, che si sono dimostrate molto disponibili ed accoglienti, per il rilancio di questo bellissimo territorio.

Prima di ricevere il premio, l’alunno Marco Amoroso, con malcelata emozione, come del resto i suoi familiari, ha voluto ringraziare la Prof.ssa Dell’Api perché “nonostante sia in pensione insegna ancora!”, il Dirigente Scolastico, i suoi docenti per averlo spronato nello studio, i suoi compagni di classe, invitando i piccoli ospiti dell’istituto comprensivo – “ decideciamo il nostro futuro e studiamo perché l’impegno di oggi ci serve a migliorare il nostro domani”.

Anche la prof.ssa Giusy Russomanno si è congratulata con Marco per l’impegno profuso in questi anni, per la sua crescita culturale e umana.

E’ stata poi la volta della prof.ssa Dell’Api, che se per motivi anagrafici ha dovuto lasciare l’insegnamento, non rinuncia alla sua vocazione di educatrice e di formatrice, e continua ad essere moralmente vicina agli allievi del Vanvitelli, a cui ha dedicato gran parte della sua vita lavorativa, con passione e coinvolgimento emotivo, come lei stessa ha ribadito nel corso della premiazione –“Ho istituito questa borsa di studio per onorare la memoria di mia madre, che per coincidenza proprio oggi avrebbe compiuto 100 anni e che nel corso della sua vita mi ha sempre seguito negli studi e ha fatto tanti sacrifici per farmi diventare una docente. Perciò mi rivolgo soprattutto ai più piccoli: amate e rispettate i vostri genitori”.

L’istitutrice della Borsa ha voluto riservare a Marco, destinatario del premio, un biglietto di auguri per un futuro carico di soddisfazioni personali e professionali, dopo la consegna dell’attestato da parte del Preside Siciliano.