logo

0827 1949208

0827 1949202 FAX

_____________________

avis01200l@istruzione.it

avis01200l@pec.istruzione.it

Via Ronca

83027 Lioni (AV)

Codice Fiscale

82002610648

_____________________

Codice Unico Fatture

Elettroniche: UFK0RF

logo

123 456 789

info@example.com

Goldsmith Hall

New York, NY 90210

07:30 - 19:00

Monday to Friday

Le radici dello studio sono amare, ma dolci ne sono i frutti.
(Catone)

L’organizzazione interna

Per realizzare un modello organizzativo efficiente, occorre la partecipazione dei docenti e una chiara definizione di ruoli e responsabilità necessari in questo momento di transizione in cui le riforme assegnano alla scuola una autonomia non solo organizzativa, ma anche una responsabilità delle entrate di gestione. Pertanto, il modello di riferimento è il modello funzionale "articolazione del Collegio docenti" che individua gli organismi, gli ambiti di progettazione e i processi da attivare.


IL DIRIGENTE SCOLASTICO

  • designa i collaboratori;

  • predispone il piano delle attività in coerenza con il piano dell’offerta formativa;

  • coordina l’attività di tutti gli organi;

  • controlla i processi avviati;

  • risponde dei risultati del processo formativo.


STAFF DIRIGENZIALE

Il Dirigente Scolastico, che ha la responsabilità dell'Istituto, al fine di pianificare le attività annuali in merito all'area organizzativo-didattica e amministrativo-finanziaria, si avvale della collaborazione delle seguenti figure: collaboratrici, fiduciari di plesso, DSGA.


COLLABORATORI del Dirigente Scolastico

– prof.ssa Anna Di Domenico – Collaboratrice

  • sostituisce il DS in caso di assenza;

  • partecipa alle riunioni di staff di presidenza per operazioni di progettazione e di valutazione dei processi formativi in atto e dei risultati da conseguire;

  • coordina i Fiduciari di plesso e le Funzioni Strumentali;

  • coordina le assemblee studentesche;

  • coordina e controlla le attività didattiche;

  • collabora con la segreteria per la raccolta dati e per la comunicazione con docenti, alunni.


I COLLABORATORI DI PLESSO

Responsabili di plesso ITET: Scanzano Luigi e Petoia Ermenegildo

Responsabili di plesso IPIA: Braccia Angelomamaria e Quagliariello Carmine
Responsabili di plesso IPSEOA: Gatta Domenico e Miele Rosario
  • sostituiscono i docenti assenti;

  • controllano le assenze e i ritardi degli studenti;

  • predispongono l’orario scolastico;

  • collaborano con il Dirigente nell’esecuzione delle delibere degli organi collegiali;

  • organizzano gli incontri scuola-famiglia;

  • verificano e controllano la diffusione di avvisi e comunicati della dirigenza.


IL COLLEGIO DEI DOCENTI

Formula proposte per la formazione e la composizione delle classi, per l'assegnazione ad esse dei docenti, per la formulazione dell'orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal Consiglio d’Istituto. Il C.D. individua le priorità e definisce le linee strategiche del POF.


IL CONSIGLIO DI CLASSE

  • definisce la Programmazione e ne indica gli strumenti di attuazione;

  • concorda le norme comportamentali;

  • concorda gli atteggiamenti relazionali in funzione del rispetto delle regole;

  • assicura la trasparenza della valutazione;

  • adotta eventuali provvedimenti disciplinari.


IL COORDINATORE DI CLASSE

Predispone il materiale per i lavori del Consiglio e ne cura il coordinamento; raccoglie sistematicamente informazioni sull'andamento scolastico e disciplinare, sulle assenze, sui ritardi; cura i contatti con gli alunni e con le famiglie e diffonde le informazioni presso i componenti del Consiglio; consegna le schede di valutazione a fine trimestre; coordina le eventuali attività di recupero e/o potenziamento.


LE COMMISSIONI

Gruppi di studio: per elaborazione e aggiornamento dei seguenti documenti: POF, regolamento d'Istituto, carta dei servizi, statuto degli studenti, ecc.; 

Gruppi di lavoro: orientamento, didattica, accoglienza, monitoraggio, educazione alla salute-legalità-ambiente-stradale-teatro, attività extrascolastiche; 

Commissioni: aggiornamento, acquisti, progetti, nucleo per la sicurezza ecc.


I DIPARTIMENTI

I dipartimenti, espressione dell'autonomia della scuola, si strutturano all'interno del nostro Istituto come ampi gruppi di lavoro; essi realizzano, mediante la rottura delle rigidità e degli schematismi, un'organizzazione modulare e flessibile. Elaborano progetti educativi per aree disciplinari e/o pluridisciplinari curvati sui bisogni concreti dei discenti. Le attività di inizio anno scolastico sono state espletate ad inizio Settembre per definire le linee programmatiche utili per l'avvio del nuovo anno.


IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

Ha competenza generale per quanto concerne l'organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola; ne fanno parte: il Dirigente scolastico, le componenti dei docenti, genitori, alunni e personale ATA.


LA GIUNTA ESECUTIVA

Svolge compiti istruttori ed esecutivi delle deliberazioni e degli atti esecutivi; ne fanno parte: il Dirigente Scolastico, il direttore amministrativo, le componenti genitori, alunni, docenti e personale ATA.


IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Composto da docenti ed esperti del mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca scientifica e tecnologica, con funzioni consultive e di proposta per l'organizzazione delle aree di indirizzo e l'utilizzazione degli spazi di autonomia e flessibilità. La costituzione di tale organismo, previsto dal Regolamento di riordino della scuola Secondaria di Secondo grado, contribuisce all'elaborazione della proposta formativa, affianca l'azione della scuola per avvicinare l'attività della stessa al mondo del lavoro e della produzione ed ai bisogni e alle aspettative di sviluppo del territorio.


IL COMITATO GENITORI

La partecipazione dei genitori alla vita della scuola è importante perché testimonia l'interesse degli stessi per la scuola e favorisce nei ragazzi la motivazione ad apprendere. Per questi motivi il compito che si propone è:

  • Contribuire alle attività interne alla scuola;

  • Collegare la scuola stessa all'esterno, attraverso iniziative di vario genere.


IL COMITATO STUDENTI

Importante al fine di utilizzare al meglio i contributi che, alla vita complessiva della scuola, può essere offerta dalla partecipazione degli studenti e per favorire un opportuno coordinamento delle iniziative ed esperienze che possono essere attivate nell'ambito dell'Istituto. Il Dirigente scolastico favorirà, per quanto possibile, l'attività di detti comitati, i quali, sulla base dello scambio di esperienze, di indicazioni e proposte che saranno opportunamente valutate ed adottate dagli altri organi di Istituto, potranno offrire un valido aiuto alla vita scolastica.


L'ORGANO DI GARANZIA

È l'organo interno alla scuola a cui è demandato il compito di:

  • dirimere le controversie;

  • tramutare le sanzioni disciplinari in attività riparatorie;

  • adottare i provvedimenti di competenza necessari al ripristino dei rapporti democratici all'interno della comunità scolastica.

È presieduto dal Dirigente scolastico, da un rappresentante dei docenti indicato dal Consiglio di Istituto, da un rappresentante degli studenti e da un rappresentante dei genitori.