logo

0827 1949208

0827 1949202 FAX

_____________________

avis01200l@istruzione.it

avis01200l@pec.istruzione.it

Via Ronca

83027 Lioni (AV)

Codice Fiscale

82002610648

_____________________

Codice Unico Fatture

Elettroniche: UFK0RF

logo

123 456 789

info@example.com

Goldsmith Hall

New York, NY 90210

07:30 - 19:00

Monday to Friday

Le radici dello studio sono amare, ma dolci ne sono i frutti.
(Catone)

Alunne del Vanvitelli finaliste al concorso di Poesia “Amore in Versi” a Montella

Nella suggestiva cornice del Santuario di San Francesco a Folloni di Montella si è tenuta domenica 15 febbraio 2015 la cerimonia di premiazione del Concorso Letterario per Ragazzi “Amore in Versi”, che ha visto tra i finalisti meritevoli di menzione speciale le alunne dell’IISS Vanvitelli di Lioni Desirée Vivolo della classe 1^ A IPSEOA, Martina Valitutto della classe 2^ Servizi Socio-sanitari sede IPIA e Chiara Pinto della classe 2^ B IPSEOA,  cheha ottenuto il secondo posto per la sua categoria lo scorso anno.

Il concorso di poesia, alla sua terza edizione, indettodai frati del Santuario di San Francesco a Folloni, dal Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud e da BRUNAT Gioielli, era indirizzato agli alunni delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, che hanno partecipato con oltre  trecentocinquanta componimenti.

La manifestazione si è svolta in un’atmosfera molto speciale, ricca di spiritualità e sentimento, condivisa dai tantissimi partecipanti. Ad accompagnare le alunne, le Prof.sse Luigina Miele, Giusy Russomanno e Antonietta Granese. A festeggiare le loro compagne,  anche Chiara Cerza, Rosaria Di Leo, Valeria Teta e Denise Torluccio, partecipanti non finaliste del concorso.

Visibilmente emozionate, le ragazze hanno ricevuto il conferimento della menzione speciale ed hanno ringraziato quanti le hanno incoraggiate a partecipare con i loro componimenti sul tema dell’amore in senso ampio. Tra i versi più significativi, quelli di Martina in “Un amore sempre vivo”, che celebra l’amore verso la mamma e colpisce per la profondità delle emozioni, nonostante la giovane età. “… perché tempo, circostanze, avvenimenti/non potranno cambiare/il ricordo acceso del mio amore/ per te, mamma.” Nella sua poesia“Lacrime di sangue”, Desirée parla di un amore violento “Ho lavato le mie guance mille volte/e mille volte ancora/sento la presenza della tua mano/ percuotermi/ il viso,/ l’anima,/ il cuore.”  Chiara, infine, con “La mia terra” descrive l’amore per il suo paese“Un lungo e profondo respiro pervade il mio animo della sua essenza. Chiudo gli occhi per un momento e con la mente legata al cuore ne conservo l’incanto”.

Il Dirigente Scolastico del Vanvitelli, Prof. Pietro Petrosino, si è detto molto soddisfatto per il risultato conseguito dalle alunne, motivo d’orgoglio per tutta la comunità scolastica e le ha esortate a coltivare sempre più la loro passione per questo genere letterario, fungendo da esempio e spinta per i loro compagni di tutti gli indirizzi.

Un grande stimolo culturale per i nostri ragazzi, spesso poco vicini alla poesia e alla carta stampata in generale, alla luce dell’incalzante invadenza delle nuove tecnologie, che tolgono sempre più spazio alla creatività e alla vera espressione dei sentimenti umani. Desirée, Chiara e Martina hanno dimostrato una grande capacità espressiva, ricca di profondità e di sentimento, qualità presenti ma non sempre evidenti negli adolescenti” ha dichiarato entusiasta la Prof.ssa Miele.